Categoria: regolamento Stagione: 0 09/11/2017 14:10:01 Autore: fut

Regolamento Lega Barona

ART. 1 - INTRODUZIONE ALLA LEGABARONA
La Lega Barona è costituita a partire dall'anno 1997 grazie all'associazione dei Presidenti delle squadre partecipanti.

I suoi organi sono:
-Presidente di Lega: figura puramente simbolica, ma di gran prestigio, a titolo onorario con diritto di veto sulle nuove regole e con funzione di paciere tra dispute e illeciti;
Assemblea dei Presidenti: si riunisce in occasione dei momenti di mercato e ha il compito di deliberare sull'introduzione di nuove regole;
Ufficio multimediale: comprende tutto ciò che è rivolto al multimediale.

ART. 2 - LA STAGIONE
La stagione ufficiale è costituita dalle seguenti competizioni:

Il Campionato di Apertura e quello di Clausura si disputeranno consecutivamente nelle prime 18 giornate utili consecutive e nelle ultime 18 giornate utili consecutive. In questi due Campionati, parteciperanno tutte e 10 le squadre della Lega e alla fine della stagione si decreteranno due Campioni di Lega. Sarà un girone unico all'italiana con gare di andata e ritorno.

La Coppa di Lega e la Barona Cup, avranno la stessa identica formula e si disputeranno, la prima in contemporanea al girone di ritorno del Campionato di Apertura e la seconda in contemporanea al girone di ritorno del Campionato di Clausura. Come per i Campionati, anche qui parteciperanno tutte e 10 le squadre della Lega. La competizione prevede gare di sola andata ad eliminazione diretta in campo neutro.

Alla Supercoppa di Lega partecipano la vincitrice del Campionato di Apertura e la vincitrice del Campionato di Clausura.

Alla Supercoppa delle Coppe, partecipano le due squadre vincenti della Coppa di Lega e della Barona Cup.

Le precedenti competizioni sono intercalate tra loro nel corso della stagione, secondo un calendario fissato e approvato nel giorno del mercato e valido per tutto l'anno.
Durante la stagione non si possono assolutamente modificare le regole. Si possono aggiungere solo quelle votate dalla maggioranza in occasione dell'assemblea dei presidenti e che vadano esclusivamente a colmare i buchi del regolamento.

ART. 3 - IL MERCATO
Il mercato è il momento in cui una squadra ha la possibilità di acquistare nuovi giocatori rimodellando la rosa a suo piacimento utilizzando i K a disposizione, oppure attuando degli scambi con gli altri presidenti.

Il Mercato si attua in tre momenti:
- PRIMA FASE all'inizio del Campionato, con a disposizione 270 K più quanto rimasto dal mercato precedente.
- SECONDA FASE dopo il mercato invernale, con a disposizione 30 K più quanto rimasto dal mercato precedente.
- TERZA FASE alla fine di ogni stagione (dopo l'ultima partita di Serie A), attuando esclusivamente scambi tra presidenti.

Saranno congelati tutti i trasferimenti delle squadre i cui presidenti abbiano manifestato l'intenzione di vendere la squadra o non siano più intenzionati a rinforzarla, in attesa di trovare un presidente motivato che la rilevi.
Non saranno poi ammessi accordi da parte di nessun presidente che accetti una trattativa palesemente a suo svantaggio, per tutelare eventuali accordi illeciti di presidenti scorretti, che verranno sanzionati, tramite riunione dell'Assemblea dei Presidenti.

Nei momenti di mercato ogni presidente è libero di acquistare, con soldi o scambi di uomini, i seguenti giocatori:
- n° 3 Portieri
- n° 8 Difensori
- n° 8 Centrocampisti
- n° 6 attaccanti

Non è permesso acquistare più giocatori per ruolo di quelli indicati, mentre ogni presidente è libero di avere una rosa incompleta, a suo rischio e pericolo.
Le squadre si presenteranno alla prima sessione di Calciomercato con una rosa di undici giocatori, tra i quali 1 portiere e uno degli schemi tattici accettati dal regolamento di Lega (4-4-2, 4-3-3...).
I giocatori poi acquistati dovranno appartenere a squadre di serie A del Campionato di Calcio italiano, con il pericolo di un susseguente trasferimento del giocatore all'estero o in Serie B……… in tal caso Il valore minimo di recupero sul trasferimento di un giocatore è di 1 K sia per l'estero che per la serie B.
ESEMPIO: il Giocatore "Bianchi" pagato 1K si trasferisce in una squadra inglese o in Serie B, si recupererà 1 K.

Nel caso di giocatore che abbandoni l'attività o che rimanga senza contratto non è previsto alcun recupero.
L'acquisto di un giocatore da parte di una società è subordinato o ad uno scambio tra presidenti o all'asta che di essi viene fatta nei momenti di libero mercato. Ogni presidente è libero di offrire quanto più ritiene opportuno per accaparrarsi i diritti sul giocatore prescelto, stando sempre attento a non superare il budget in proprio possesso, pena la perdita del giocatore acquistato nelle suddetta asta di costo minore ma il cui prezzo è sufficiente a coprire il numero di K in passivo sul mercato. I soldi non utilizzati a fine stagione rimarranno a disposizione per quello successivo.

PORTIERI: Nel caso una squadra all'asta di Settembre acquisti 3 portieri della stessa squadra, ma ad un certo punto si scopre che il terzo portiere è un altro, potrà sostituirlo con quello nuovo in qualsiasi momento della stagione.
Durante l'arco della stagione, il suddetto cambio potrà essere effettuato una sola volta.
QUESTA REGOLA VALE SOLO PER LE SQUADRE CHE HANNO ACQUISTATO 3 PORTIERI DELLA STESSA SQUADRA.

ART. 4 - LE PARTITE
Le partite si svolgono mediante confronto tra 2 squadre della Lega e la formazione schierata deve comprendere uno dei moduli tattici seguenti:

3 - 4 - 3;
3 - 5 - 2;
4 - 4 - 2;
4 - 3 - 3;
4 - 5 - 1;
5 - 3 - 2;
5 - 4 - 1;

Per i ruoli fanno fede quelli riportati dalla Gazzetta dello Sport, ad inizio stagione. I giocatori che rimangono sotto contratto anno dopo anno tengono il ruolo originario anche se cambia quello della Gazzetta, a meno che per una sede di mercato un calciatore non sia rimasto disoccupato.
In panchina vengono schierati 10 giocatori (1 portiere + 3 per ruolo), da utilizzare in caso i titolari non siano della partita o ricevano una valutazione di s.v. (voti della Gazzetta dello Sport).
In questo caso il titolare verrà sostituito da un pari ruolo della panchina (se effettivamente c'è) fino ad un massimo di 3 sostituzioni, partendo dai ruoli della difesa fino ai ruoli dell'attacco. Se il giocatore che riceve s.v. non può essere sostituito per mancanza di panchinari riceverà voto 4 (solo per il primo giocatore, dal secondo in poi il voto sarà 0).
Nel caso sia il portiere a ricevere s.v. egli non sarà sostituito ma riceverà d'ufficio "6" (nel caso abbia giocato almeno 31 minuti: se sostituito anche solo al 30° (o meno) il suo s.v. non varrà 6 ma conterà come una sostituzione). 
Qualsiasi giocatore con s.v. dovrà essere sostituito da un panchinaro, senza tener conto delle modifiche (ammonizione, espulsione, goal) .

ART. 5 - LE FORMAZIONI
La formazione deve essere consegnata assolutamente entro l'orario di inizio della prima partita di giornata effettivamente disputata (se la partita di venerdì alle 20:45 viene rinviata la scadenza è sabato alle 14:59, se viene rinviata anche la partita di sabato alle 15:00, la scadenza è sabato alle 17:59, ecc) usando l'apposito servizio di INVIO FORMAZIONI del sito web.
Come votato dall'assemblea, la responsabilità del presidente consisterà nel pubblicare la Formazione su Internet fino a 1 minuto prima della prima partita della giornata. Non basterà più consegnarla ad un altro presidente, si dovrà anche provvedere che questo la metta on line.

INTEGRAZIONE “LEGGE MADULI” 2016/17
OGNUNO E' RESPONSABILE DELLA PUBBLICAZIONE DELLA PROPRIA FORMAZIONE, LE DELEGHE NON VALGONO.
Chi manca di dare la formazione sarà reo di "omessa formazione" e PERDERA' la gara 2-0 a tavolino o con uno scarto maggiore in caso di punteggio più alto dell'avversario. Alla squadra che non consegnerà la formazione verrà dato un punteggio pari a 60.

La squadra inoltre verrà penalizzata con una sanzione di:
- 10k per la prima formazione non consegnata
- 20k per la seconda formazione non consegnata
- 40k per la terza formazione non consegnata.
- 80k per la quarta e le restanti formazioni non consegnate.

ART. 6 - GARE RINVIATE
Le gare rinviate nel campionato di serie A: per quelle recuperate prima del successivo turno di campionato (es: domenica c'è nebbia ma si gioca lunedì, o anche mercoledì) si terranno in sospeso i voti dei giocatori dei 21 a referto delle Formazioni consegnate dai presidenti.
Nel caso, invece di gare posticipate a date successive ad un altro turno di campionato, tutti i 21 a referto coinvolti nelle partite sospese prenderanno 6 politico.

In caso di gara rinviata in serie A, si tiene conto delle probabili formazioni pubblicate sulla Gazzetta dello Sport solo il venerdì, il sabato e la domenica.
I giocatori presenti nelle probabili (quindi non gli indisponibili o gli squalificati, naturalmente) sulla Gazzetta in questi tre giorni possono essere schierati dai presidenti nella loro formazione anche se si sa già che probabilmente la gara non verrà giocata. Il lunedì poi prenderanno 6 d'ufficio.
Questo non vale per il giovedì: i Presidenti potranno schierare a loro rischio e pericolo giocatori di gare in odor di sospensione (esempio: a Como piove da quattro giorni e il lago sta esondando), ma se poi il giovedì sera la gara viene sospesa e da venerdì la Gazzetta non pubblica le formazioni i presidenti non ottengono il 6 d'ufficio. Possono far entrare gente dalla panchina, secondo il regolamento, ma rischiano di giocare in meno uomini.

ART. 7 - CALCOLO DEI RISULTATI
Il risultato è determinato dalla sommatoria dei voti riportati dalla Gazzetta dello Sport con le seguenti modifiche:
+ 2 per ogni squadra che gioca in casa;
+ 2 per ogni rigore segnato (indipendentemente dal ruolo del giocatore);
+ 3 per ogni gol segnato da un attaccante;
+ 3 per ogni rigore effettivamente parato dal portiere;
+ 4 per ogni gol segnato da un centrocampista;
+ 5 per ogni gol segnato da un difensore;
- 0,5 per ogni ammonizione;
- 1 per ogni espulsione;
- 2 per ogni autogol di un giocatore;
- 3 per ogni rigore sbagliato da un giocatore;
Il numero di gol segnati da ciascuna squadra sarà determinato in tale maniera:
1 gol quando il punteggio arriva a 66;
1 gol per ogni successivi 6 punti (es: 72, 78, 84...);
1 gol per ogni 10 (compreso) punti di distacco tra le 2 squadre;
1 gol nel caso due squadre abbiano segnato lo stesso numero di gol ma abbiano un distacco di punti uguale o maggiore di 4. Nel caso di punteggio uguale a 0-0 varrà solo la regola dei 10 punti

ART. 8 - IL CAMPIONATO DI APERTURA E DI CLAUSURA
Sono le competizioni più prestigiose della Lega.

La formula prevede un girone unico con partite di andata e ritorno al quale partecipano le dieci squadre regolarmente iscritte.
L'ultimo classificato retrocede virtualmente in Serie B subendo l'onta del Tapiro.
Il vincitore del Campionato di Apertura affronterà il vincitore del Campionato di Clausura nella Supercoppa di Lega.

ART. 9 - LA COPPA DI LEGA E LA BARONA CUP
Queste due competizioni si giocheranno in contemporanea ai due Campionati principali, La Coppa di Lega si disputerà durante il Girone di ritorno del Campionato di Apertura e la Barona Cup nel girone di ritorno del Campionato di Clausura.

Le due competizioni prevedono gare di sola andata ad eliminazione diretta in campo neutro.
In base alla classifiche, aggiornate alla 9^ giornata dei Campionati di Apertura e Clausura, le squadre disputeranno:

TURNO PRELIMINARE
Gara 1 - 7^ Classificata Vs 10^ Classificata
Gara 2 - 8^ Classificata Vs 9^ Classificata
QUARTI DI FINALE
Gara 3 - 1^ Classificata Vs Vincente Gara 2
Gara 4 - 2^ Classificata Vs Vincente Gara 1
Gara 5 - 3^ Classificata Vs 6^ Classificata
Gara 6 - 4^ Classificata Vs 5^ Classificata
SEMIFINALI
Gara 7 - Vincente Gara 3 Vs Vincente Gara 6
Gara 8 - Vincente Gara 4 Vs Vincente Gara 5
FINALISSIMA
Gara 9 - Vincente Gara 7 Vs Vincente Gara 8

Nelle gare in concomitanza fra Campionato e Coppa di Lega, i Presidente potranno dare 2 formazioni identiche o diverse l'una dall'altra ma se consegnate entrambe entro l'orario stabilito.
In caso un Presidente volesse consegnare la stessa formazione per entrambe le partite, bastera' inserirla nel tempo limite nella partita di CAMPIONATO. Con calma, ma ENTRO il lunedì mattina dovra' trascrivere la stessa formazione anche sotto la gara di Coppa.

ART. 10 - SUPERCOPPA DI LEGA E SUPERCOPPA DELLE COPPE
La Supercoppa di Lega, verrà disputata dalla vincitrice del Campionato di Apertura e la vincitrice del Campionato di Clausura.
Nel caso siano la stessa squadra, partecipa alla finale la squadra seconda classificata fra Apertura e Clausura con il maggior numero di punti in classifica. In caso di ulteriore parità si guarderà la Differenza reti maggiore fra le due squadre.

La Supercoppa delle Coppe, prenderà il via nella stagione 2017/18 e metterà a confronto le due squadre vincenti della Coppa di Lega e della Barona Cup. Nel caso siano la stessa squadra, partecipa alla fina di Supercoppa la Seconda classificata in Coppa di Lega

ART. 11 - PARTITE SECCHE AD ELIMINAZIONE DIRETTA
In caso in una di queste partite il risultato finale sia in parità, per procedere nel decretare il vincitore verranno presi in esame: - Si confrontano i due punteggi, quello più alto vince (in una partita andata e ritorno si sommeranno i punteggi sia dell'andata che del ritorno).
- Si confrontano i voti delle panchine, compresi i portieri.
- Si stila una classifica avulsa con le stesse regole della classifica del Campionato (verranno prese in considerazione tutte le partite disputate con la diretta concorrente, comprese le partite di Campionato).

ART. 12 - PREMI
Campionato di Apertura e di Clausura:
Ogni squadra guadegnarà tanti K quanti sono i punti conseguiti nei due Campionati. Tranne il primo che non prenderà denaro, ma potrà tenere in rosa 1 giocatore a scelta per la prossima stagione.
Nel caso il vincitore dell'Apertura e della Clausura sia lo stesso Presidente, potrà tenere in rosa 2 giocatori a scelta ma di ruolo diverso fra loro.
In più per ogni posizione raggiunta in classifica verrà dato un plus:

1° class. - 1 giocatore a scelta + 20 K di Plus
2° class. - K = Punti + 18 K di Plus
3° class. - K = Punti + 16 K di Plus
4° class. - K = Punti + 14 K di Plus
5° class. - K = Punti + 12 K di Plus
6° class. - K = Punti + 10 K di Plus
7° class. - K = Punti + 8 K di Plus
8° class. - K = Punti + 6 K di Plus
9° class. - K = Punti + 4 K di Plus
10° class. - K = Punti + 0 K di Plus

Alla squadra con i capocannonieri dei Campionati di Apertura e di Clausura andranno 20 K ciascuno

Coppa di Lega e Barona Cup
Le sei squadre che accederanno direttamente ai Quarti della Coppa di Lega e della Barona Cup avranno un bonus di 10 K, chi accederà invece tramite il Turno Preliminare ne conseguirà 5 di K. Per le squadre che raggiungeranno la Semifinale ci saranno a disposizione altri 5 K, come per le due squadre finaliste, altri 5 K. Per la Vincitrice il premio sarà di 15 K.
Esempi:
La Santa Rita arriva 8^, vince il preliminare e va a vincere la Competizione porterà a casa 5K + 5K + 5K + 15K = 30 K
Il Futura che arriva 3^ e poi perde la finale con la santa rita porterà a casa 10K + 5K + 5K = 20 K
El Chupacabre che arriva 10^ e vince il preliminare ma perde la semifinale porterà a casa 5K + 5K = 10 K
Il Salamanca che arriva 4^ e perde direttamente ai quarti porterà a casa 10 K
La Masa C.B. che non supera il preliminare non porterà a casa nulla
Alla squadra con i capocannonieri della Coppa di Lega e della Barona Cup andranno 10 K ciascuno

Supercoppa di Lega e Supercoppa delle Coppe
Alla squadra che si aggiudicherà la Supercoppa di Lega andranno 30 K, mentre la squadra che si aggiudicherà la Supercoppa delle Coppe andranno 25 K
Scarpa d'Oro
Per questa competizione verranno conteggiati solo i gol delle 18 giornate di Apertura e delle 18 giornate di Clausura.
Alla squadra con il vincitore della Scarpa d’oro andranno 30 K
Nel caso il capocannoniere dell'Apertura sia lo stesso della Clausura, la Scarpa d'oro non genererà premi in denaro.
REGOLA GENERALE In caso dell'accadimento di situazioni non contemplate dal regolamento, si cercherà di applicare una soluzione il più possibile somigliante alla realtà con voto di almeno 6 presidenti su 10 (anche online)

ART. 13 - CONCLUSIONI
Il presidente di ogni squadra si impegna a garantire l'assoluta regolarità delle manifestazioni, del conto dei punteggi e della compravendita dei giocatori. Garantisce che il conto dei K, la scrittura del regolamento, la sommatoria dei punti e la determinazione dei gol è veritiera e può contenere errori però non imputabili a malafede ma alla normale "deficienza" dell'essere umano. Non garantisce nessuno come presidente di una delle società appartenenti alla Lega, per cui i consigli a Lui richiesti nei momenti di mercato o nello stilare la propria formazione sono a proprio rischio e pericolo.
Ognuno è responsabile della propria formazione e della compilazione della stessa, se si affida ad altri non si deve lamentare in caso di consiglio errato

Assemblea dei Presidenti
Lega Barona